Fitness, Natura

Bicicletta e salute: tutti i motivi per scegliere le due ruote anche in inverno!

Di Federica Pagliarone, giornalista scientifica

Con l’avvento della pandemia ed il conseguente distanziamento sociale, le abitudini degli italiani in fatto di mezzi di trasporto sono notevolmente mutate, anche grazie al bonus mobilità che il Governo ha emesso per l’acquisto di biciclette e monopattini elettrici. Sempre più spesso, infatti, la bici viene scelta per recarsi a lavoro (essendo tre volte più veloce del camminare), per andare a fare shopping, per raggiungere gli amici ad un aperitivo o per rilassanti gite a contatto con la natura. Un’abitudine che, senza alcun dubbio, sta contribuendo alla diffusione di uno stile di vita più sostenibile e salutare e che, come dimostrato da numerose ricerche scientifiche, andrebbe adottata nel corso di tutto l’anno, anche quando le temperature sono più rigide.

Sono tantissimi infatti gli innegabili benefici del ciclismo che, tanto per cominciare, essendo una disciplina aerobica (si bruciano circa 500 Kcal/h), stimola la produzione di endorfine, ovvero degli ormoni che rendono meno evidente la fatica e il dolore, influenzando in maniera positiva l’umore.

Come ci insegnano gli esperti, inoltre, la bici previene le malattie cardiovascolari, poiché favorisce la circolazione sanguigna, rinforza il muscolo cardiaco, controlla i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, e di conseguenza abbassa il battito cardiaco a riposo. Andando in bicicletta con regolarità infatti il cuore diventa più grande, quindi riesce a contenere maggiore volume di sangue, aumenta la capillarizzazione dei muscoli e si affatica meno per compiere la sua attività: tutti fattori che costituiscono un’azione protettiva, riducendo il rischio di ipertensione e infarto.

I benefici per la salute

Non solo ma, come ci spiega il direttore sanitario del Villaggio della Salute Più, il dott. Stefano Mattu: “Vero toccasana per corpo e mente, la bicicletta, oltre ad offrire divertimento e spensieratezza,  è una medicina naturale a tutto tondo. Nello specifico, aiuta a perdere peso e stimola il metabolismo; rinforza le difese immunitarie, stimolando la produzione di immunoglobuline (gli anticorpi che ci difendono da batteri e virus); rinforza i muscoli (tonifica gambe e addome, rassoda i glutei); fa bene alle ossa e, diminuendo i livelli di cortisolo, l’ormone responsabile dello stress, riduce notevolmente le tensioni. Inoltre, essendo uno sport di coordinazione e concentrazione, il cervello e la pelle ne beneficiano: se praticato almeno 2/3 volte a settimana in spazi verdi e ricchi di ossigeno stimola i processi di rinnovamento cellulare e rallenta l’invecchiamento”.

Consigliatissima anche per i bambini, un’escursione in bicicletta a contatto con la natura, permette loro di apprendere il coordinamento e l’equilibrio, aiutandoli a raggiungere una capacità autonoma di movimento e a rafforzare l’autostima. Poichè però in bicicletta, anche la più piccola caduta può trasformarsi in un trauma serio, soprattutto per i più piccoli è di fondamentale importanza l’utilizzo del casco.

“Come se non bastasse, – conclude il dott. Mattu – l’esercizio fisico derivante da una bella pedalata fa bene anche alla mente e stimola la generazione di nuove cellule nell’ippocampo  (la parte del cervello responsabile della memoria), il che può essere un vantaggio sia per i malati di Alzheimer, sia per chi soffre del morbo di Parkinson. Non solo, ma l’esposizione alla luce del sole, contribuisce a mantenere i nostri ritmi biologici e diminuisce i livelli di cortisolo, stimolando quindi il sonno; mentre, il senso di libertà e di autodeterminazione che si prova sulle due ruote, fa bene all’umore. A questo proposito, gli ultimi studi scientifici hanno dimostrato che, l’andare in bici, riduce gli effetti della depressione”.

In conclusione, che tu faccia parte della categoria dei professionisti o degli amatori, se decidi di utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto o come attività motoria, oltre a fare del bene al pianeta e a contirbuire alla salvaguardia dell’ambiente, grazie alla riduzione delle emissioni di Co2, fai del bene a te stesso e rigeneri corpo e mente, agendo sull’umore e favorendo la tonificazione muscolare. In pratica, vivi più a lungo e meglio. E ricorda: pedalare fino allo sfinimento per riuscire a godere dei benefici di questa disciplina non serve! A detta degli esperti infatti sono sufficienti 30 minuti al giorno per restare in forma e in salute; ciò che conta sono la costanza e la regolarità. E allora cosa aspetti, monta in sella e parti!